La cantina

La Spia

Tra i vigneti terrazzati valtellinesi nasce “La Spia”, nome legato all’omonimo costone roccioso
situato nella sottozona Sassella DOCG, una postazione di avvistamento e controllo risalente
alla dominazione Grigionese. Nel 1962 la proprietà passa alla famiglia Rigamonti
che la destina alla coltivazione a vigneto, varietà Nebbiolo, biotipo Chiavennasca.
Oggi la spia lavora 4.5 ettari sparsi in tutto il territorio Valtellinese
arrivando a produrre oltre 25.000 bottiglie all’anno.
  • awards
    Medaglia di Platino per il nostro PG40 e medaglia d'argento per La Spia Valtellina superiore.

Seguici su

Instagram